Comune di Oppeano

Ordinanza sindacale del 23 giugno 2017 per limitare l’utilizzo di acqua dell’acquedotto Visto il perdurare delle temperature oltre la media e la siccità

Pubblicata il 23/06/2017
Dal 23/06/2017 al 31/08/2017

Il perdurare delle temperature oltre la media e l’assenza di precipitazioni hanno reso necessario per il Comune di Oppeano approvare un’ordinanza che limiti il consumo dell’acqua erogata dall’acquedotto per uso extra-domestico. E’ infatti indispensabile garantire alla popolazione la sufficiente e necessaria quantità di acqua potabile: per questo l’Amministrazione comunale limita l’uso dell’acqua potabile proveniente dalla rete idrica pubblica in orario diurno 6.00-21.00 per irrigare giardini e orti, per lavare automezzi e motoveicoli privati, per riempire piscine e quant’altro non sia strettamente necessario al fabbisogno umano. L’acqua è ovviamente utilizzabile per scopi igienico-sanitari e uso domestico; ma si potrà usare l’acqua dell’acquedotto per annaffiare i giardini solo nelle ore notturne dalle 21 alle 6 del mattino
“L’ordinanza sindacale è valida da oggi, 23 giugno, fino al 31 agosto p.v. e potrebbe comunque essere modificata in tempi e contenuti in relazione all’andamento meteorologico ed eventuale pioggia”, spiega il Sindaco Pierluigi Giaretta; “Essa segue alla nota trasmessa da Acque Veronesi Scarl, che in data 16 giugno scorso ha invitato i Comuni a risparmiare l’acqua date le temperature alte”.
Aggiunge il Sindaco: “Inoltre ricordo anche che l’acqua è fonte insostituibile di vita ed è considerata un bene comunale patrimoniale dell’umanità e degli altri organismi viventi come riporta il Manifesto italiano per un contratto mondiale dell’acqua”.
Ai trasgressori che verranno trovati a non rispettare l’ordinanza sindacale verrà applicata una sanzione che va da 25,00 euro a 500,00 euro.
 

Categorie ambiente

Facebook Google+ Twitter