Comune di Oppeano

Il riso delle Valli Veronesi

Le risaie, un tempo onnipresenti nel paesaggio della campagna veronese, rappresentavano fino a pochi decenni fa uno dei pilastri dell'economia locale e di quella del territorio di Oppeano. 

Il riso vialone nano veronese, recentemente insignito del marchio IGP ( indicazione geografica protetta ), viene coltivato ancora oggi nelle risaie secondo le tecniche tradizionali, nonostante l'utilizzo di attrezzature moderne che aiutano i coltivatori nello svolgimento dei propri lavori.

Il ciclo annuale del riso, che prende il via con la semina all'inizio della primavera, prosegue per tutta l'estate.
La vita della pianta di riso inizia nell'acqua, quando il seme resta così protetto dalle gelate. Successivamente l'acqua viene fatta uscire dai campi, per permettere alla giovane piantina di ancorare le proprie radici al terreno.
Inondazioni e secche si alterneranno poi lungo tutto il ciclo di vita della coltivazione, seguendo i ritmi secolari impressi all'uomo nella coltivazione di questo prezioso alimento.

Grazie al marchio IGP la qualità del riso vialone nano è oggi ancor più controllata, per offrire ai consumatori un prodotto di qualità, frutto del lavoro e dell'esperienza dei coltivatori che per secoli hanno lavorato nelle terre del basso veronese, attorno a Oppeano e nei territori dei comuni limitrofi. 

Logo Strada del RisoIl Comune di Oppeano 
è socio della associazione Strada del Riso 

www.stradadelriso.it