Comune di Oppeano

DIMINUISCE LA BOLLETTA DELLA TARI - Tassa sui Rifiuti

Pubblicata il 20/04/2018

Ad annunciarlo con soddisfazione il Sindaco Pierluigi Giaretta che sottolinea come l’Amministrazione comunale abbia mantenuto la promessa fatta ai cittadini dopo l’avvio da anni della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale. Anno nuovo, tariffa nuova. La rivoluzione dei rifiuti entra così in piena fase operativa, con l’applicazione dei nuovi criteri per il calcolo della bolletta, puntando a implementare la quota di raccolta differenziata. Avviato a gennaio 2018, il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti indifferenziati diventa operativo a tutti gli effetti. Dal mese di gennaio 2018 infatti nel Comune di Oppeano viene introdotto il servizio di  tariffazione puntuale con una fase di rodaggio. Com’era stato inizialmente annunciato nelle varie riunioni  la Tariffa Puntuale è pronta, dunque, per entrare a pieno regime, esattamente come in molti altri  Comuni limitrofi in cui è in vigore.
“In seguito alla fase effettiva di sperimentazione che Esa Com ha fatto negli altri comuni limitrofi, la tariffa puntuale prevede un numero minimo e massimo di svuotamenti; quanto più indifferenziato butto, tanto più pago. Ma se sono bravo a differenziare, faccio bene all’ambiente e potrei pagare di meno. È la logica della tariffazione puntuale”, spiega l’assessore delegato a bilancio e tributi Mara Corsini. ABITUARSI AD AVERE BEN PRESENTE IL NUMERO DI CONFERIMENTI GIÀ ESEGUITI È IMPORTANTE PER NON RISCHIARE DI SFORARE IL NUMERO MASSIMO CONCESSO.
A titolo semplificativo una famiglia composta da 2 persone i conferimenti inclusi in tariffa per l’umido dovranno essere non più di 66, mentre per il secco non più di 21. Cittadini e imprese, amministratori comunali, grande e piccola distribuzione, gestori del servizio rifiuti: è un’azione di sistema in cui tutti sono chiamati in causa. In pratica la tariffazione puntuale prevede di associare la singola utenza al rifiuto indifferenziato che produce e di misurarlo puntualmente introducendo una tariffa in parte calcolata in base alla reale produzione di rifiuto conferito dall’utente. Una misura, quindi, orientata a una maggiore equità, in cui non si paga più solo sulla base dei metri quadri dell’abitazione o dell’ufficio e del numero dei componenti della famiglia. Così gli utenti vengono responsabilizzati: chi differenzia risparmia, chi inquina paga. Non solo: dai risultati ambientali raggiunti nelle realtà in cui è già stata applicata, la tariffazione puntuale consente di assicurare elevate percentuali di raccolta differenziata e un’importante riduzione del rifiuto da smaltire. Il sistema appare così come la chiave di volta per una gestione dei rifiuti urbani moderna, in linea con le attuali normative e con la pianificazione regionale, finalizzata a una prevenzione dei rifiuti sempre maggiore, oltre che a una migliore quantità e qualità delle raccolte differenziate.
“Nulla cambierà per i cittadini, in particolare per quelli che, sin dall’inizio, si sono approcciati alla nuova modalità di conferimento con impegno e serietà, imparando a differenziare meglio per ridurre il più possibile la quantità di rifiuti indifferenziati da buttare nei bidoncini dotati di microchip”, spiega l’assessore Mara Corsini; “Per gli altri è giunto il momento di fare sul serio, perché già a partire da quest’anno la Tariffa Rifiuti sarà calcolata tenendo conto della cosiddetta “quota variabile” che è, appunto, quella direttamente legata ai conferimenti di rifiuto indifferenziato di ciascuna utenza (misurati attraverso il microchip che, presente su ciascuno dei bidoncini consegnati , permette di registrare i dati, e consentirà, tramite rilevazione a transponder, di conteggiare il numero di svuotamenti”. Sono previste tre rate aventi scadenza.
“Il pensiero va a quei cittadini Oppeanesi, e sono la maggioranza, che fin da subito hanno ben compreso l’importanza di un corretto conferimento dei rifiuti, a salvaguardia dell’ambiente che ci ospita e che lasceremo alle future generazioni. A loro va il plauso dell’Amministrazione comunale e l’invito a proseguire in questa direzione e a cercare di migliorare ancora, così come l’Amministrazione sta cercando di migliorare un servizio che già buono: si pensi ad alcune zone colpite da abbandono convulso da parte di persone scarsamente dotate di senso civico, alla continua e costante sensibilizzazione dei cittadini specie negli ambiti scolastici, alla lotta contro gli abbandoni e alle elusioni del pagamento della tassa perseguendo quel principio di etica morale che “pagare tutti per pagare meno” non è solo uno slogan ma può essere un reale obiettivo amministrativo a beneficio di tutti i cittadini per bene”, spiega il Sindaco Pierluigi Giaretta; “Il nostro impegno continuerà per cercare di migliorare sempre di più la pulizia del nostro territorio e adottare misure che premino i cittadini virtuosi”.
Si ricorda che, qualora i cittadini non lo avessero ancora fatto, possono ritirare i bidoncini muniti di microchip il martedì dalle ore 16 alle 18 e mercoledì dalle ore 9 alle 12 presso l’ufficio ecologia; per informazioni tel. Ufficio ecologia 045 7139216.
Altresì per le utenze non domestiche del territorio, un incaricato Esa Com provvederà a consegnare i bidoncini nuovi alle aziende.
 
                                                                                              
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Tabella Tari 18.pdf 73.39 KB

Categorie ambiente

Facebook Google+ Twitter