Regione Veneto

REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO DEL 29.03.2020 – Modalità voto cittadini Aire

Pubblicata il 31/01/2020

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 28.01.2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29.01.2020 è stato indetto il Referendum Popolare confermativo del testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56,57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero di parlamentari”. Per il Referendum in oggetto gli elettori italiani residenti all’estero ed iscritti all’Anagrafe dei Resitenti all’Estero (A.i.r.e.), ai sensi della Legge 27 dicembre 2001 n. 459 e del relativo decreto di attuazione D.P.R. 02 aprile 2003 n. 104, vengono inseriti d’ufficio nell’elenco degli elettori votanti all’estero ed esercitano il voto per corrispondenza. E’ comunque fatta salva la possibilità per tali elettori di votare in Italia, previa presentazione di apposita e preventiva opzione da presentare entro e non oltre il decimo giorno successivo all’indizione della consultazione elettorale, ovvero entro il giorno 08 febbraio 2020. L’opzione va inoltrata (personalmente, per via telematica o per posta) al Consolato Italiano operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore. Può essere utilizzato l’apposito modulo di opzione (link in calce) o una comunicazione su carta semplice contenente nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore. Ogni istanza va accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. La normativa vigente prescrive che sia cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta in tempo utile dal proprio Ufficio consolare. La scelta potrà essere successivamente revocata inviando apposita comunicazione all’ufficio consolare nelle stesse modalità e termini della prima istanza ovvero sempre entro l’08.02.2020. Si ricorda inoltre che l’opzione di voto in Italia (consentita per le elezioni politiche nazionali, per i referendum abrogativi e costituzionali e per le elezioni del Parlamento Europeo) vale limitatamente per ciascuna consultazione per la quale sia stata regolarmente presentata: le istanza di esercizio di opzione per voto in Italia presentate in occasione di precedenti consultazioni (anche referendarie)  non avranno valore in occasione di quella indetta per il 29.03.2020. Gli elettori che avranno scelto di votare in Italia, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi di iscrizione nelle liste elettorali. Non sono previsti rimborsi per le spese di viaggio sostenute per il rientro in Italia ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. (Solo gli elettori residenti in Paesi dove non vi sono le condizioni per votare per corrispondenza, ex Legge 459/2001, art. 20, comma 1-bis, hanno diritto al rimborso del 75 per cento del costo del biglietto di viaggio, in classe economica). Il modello per la richiesta di opzione è reperibile anche presso ciascun Consolato Italiano (uffici o rispettivi siti web consolari) e sul sito del Ministero degli Affari Esteri www.esteri.it. 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato MODELLO OPZIONE VOTANTI IN ITALIA.pdf 473.75 KB
Allegato MODELLO OPZIONE VOTANTI IN ITALIA.RTF 36.64 KB

Categorie elettorale

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto