Regione Veneto

Acquistate 4 telecamere per la lettura targhe nelle strade di accesso al Comune per garantire maggiore sicurezza ai cittadini

Pubblicata il 19/03/2019
Dal 19/03/2019 al 30/09/2019

Videosorveglianza collegata in rete nel Distretto Vr5C di Polizia Locale; inoltre Oppeano intende acquistare altre due telecamere da installare nelle vie San Francesco e Bassa
 
Il Comune di Oppeano ha acquistato le  nuove telecamere di videosorveglianza sul territorio, al fine di garantire maggiore sicurezza, alla luce anche dei recenti eposodi di furti.
In particolare, grazie al “Piano per rafforzare la sicurezza” curato dal Distretto di Polizia Locale Media Pianura Veronese VR5C, del quale fa parte Oppeano assieme ad altri 8 Comuni che ha un costo di 122.000,00 euro e che prevede l’installazione di telecamere inserite in un circuito di videosorveglianza unico.
Le quattro telecamere verranno installate entro il prossimo 22 marzo, sono telecamere con nuove tecnologie che consentono di riconoscere i veicoli in transito grazie a dei sensori di nuova generazione che oltre a leggere le targhe, riescono a discriminare i veicoli in base alla tipologia (moto, auto, mezzi pesanti) ed al colore fornendo un contributo tecnologico innovativo alle indagini che svolgono le forze dell'ordine del territorio. Verranno posizionate nella rotonda di via Roma, fronte cimitero, all’ingresso del capoluogo (svincolo accesso e uscita S.S. 434), in via Cadelferro a Oppeano e all'uscita della SS434 (Makkeroni) nel centro urbano di Ca’ degli Oppi davanti alla chiesa,
Per questo progetto la Regione Veneto mette a disposizione un contributo straordinario di 50.000,00 euro, ottenuto tramite bando; la rimanenza del costo è a carico delle Amministrazioni del Distretto Vr5C.
Va anche ricordato che il Comune intende acquistare ulteriori due telecamere, al termine dei lavori per l’appalto, da posizionare in via Bassa a Vallese, nella nuova rotatoria all’ingresso della frazione, e in via San Francesco a Ca’ degli Oppi, strada ad alto scorrimento veicolare.
“La garanzia di una maggiore sicurezza alla cittadinanza è sinonimo di qualità della vita e l’Amministrazione comunale intende contrastare con ogni mezzo furti e altri atti criminali, assicurando un sistema di videosorveglianza a circuito controllato dalle Forze dell’Ordine, comunque all’interno delle norme della privacy; in rete vi saranno oltre 100 telecamere, collegate alla centrale operativa della Polizia Locale a Bovolone – spiegano il Sindaco Pierluigi Giaretta e il Vicesindaco e Assessore delegato alla Sicurezza Luca Ceolaro ;- altresì gli apparecchi predisposti alla lettura targhe da installare nelle strade strategiche di accesso non sono semplici telecamere ma sistemi in grado di collegarsi ad una banca dati per verificare i dati del veicolo in passaggio. Va sottolineato che il piano di videosorveglianza unificata del Distretto è il 1° progetto di questo tipo in Veneto: l’obiettivo è aumentare la sicurezza a favore di tutti gli oppeanesi”.

Categorie sicurezza

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto